La sala di rappresentanza

Collocata al piano nobile dell’ala nuova del palazzo comunale, essa si distingue per la ricchezza delle decorazioni ed il pregio degli elementi che la compongono.
 
foto6
 
Nel maggio del 1845 vennero redatti due disegni per le opere di decorazione della gran sala: di estremo interesse la volta a padiglione dipinta a tempera, raffigurante scene mitologiche all’interno di nove medaglioni delimitati da quadrature a finto stucco, realizzate dal pittore Domenico Cattaneo per una spesa di £ 1.500. In particolare nel riquadro centrale è rappresentato Giove incoronato dalle Grazie.

Nel 1847 venne ultimato il palchetto realizzato in noce e ciliegio alternati a formare motivi geometrici a losanghe, secondo le prescrizioni riportate sul disegno del 16 agosto 1845. In ultimo furono realizzati gli ornati della gran sala, fra cui la ringhiera in ferro della balconata interna, dipinta con vernice di Francia e arricchita con decorazioni in ghisa colorate a finto bronzo.
 

I RESTAURI

Si ha notizia di un restauro che ha interessato la volta della sala consigliare nel 1930, ad opera dei pittori Villà di Ivrea e Rossi G. di Strambino. Un secondo intervento è stato realizzato nello stesso salone nel 1985, succeduto in ultimo dall’operazione di restauro effettuata nel 1999, che ha interessato oltre ai dipinti sulla volta della sala grande, anche la meridiana dipinta sulla facciata meridionale dell’ala nuova.
Associazione Turistica - Pro Loco Strambino
 
  • Piazza Municipio 1, 10019 Strambino (TO)
  •  
  • Tel: 335.7525453
  • Fax: 0125.629300
  • Email: info@strambinoproloco.it

strambino googlemaps

Top